CONI

Federazione Ginnastica d'Italia - News

  • Pesaro, Golden Age, i Gruppi pronti per il Gala

    C’è grande fermento in tutti i gruppi, in attesa del Gala in programma alle 17.30 di oggi in Piazza del Popolo a Pesaro. Dei 5 gruppi italiani esibitisi in questi giorni nelle city performance, Gruppo Ritmica Torino guidato da Maria Rosa Rosato, Gym Fly Boselli Torino di Laura Colombari, S.G. Nizza Monferrato di Piera Morino, Fuori Quota Mestre di Patrizia Spadon e Pietro Micca Biella di Anna Zumaglini, solo i primi tre prenderanno parte all’evento clou di questa sera. Ma c’è un altro gruppo italiano di eccellenza che tutti i giorni si esibisce, mattino e pomeriggio, dietro le quinte. Senza di loro nulla potrebbe andare in scena, mi riferisco al Gruppo del C.O.L. diretto da Marco Cadeddu, composto da Amarylisz Walcz, Giacomo Giardini, Luca Longarini, Gianmarco Grottoli, Gianmauro Melis, Tommaso Piersanti, Giovanbattista Terenzi, Silvia Tecchi, Michela Cinotti, Simona Vampa, Alessandro Biagiotti, Michela Belogi, Enrico Nicolelli, e Luca Farinelli. Appuntamento a stasera, in Piazza del Popolo,perché è qui la festa ! 

  • Pezzi perduti del nostro puzzle: la FGI piange De Vita!

    Si è spento oggi a Napoli all’età di 61 anni Giuseppe De Vita. Ginnasta di buon livello, tecnico federale e giudice nazionale, aveva ricoperto gli incarichi di direttore tecnico regionale GAF della Campania e di Ispettore regionale dell’allora settore promozionale-amatoriale della F.G.I. collaborando con il prof. Riccardo Agabio. Docente di Scienze Motorie, lascia in quanti lo hanno conosciuto un fulgido ricordo di serio ed appassionato cultore dello sport e della Ginnastica in particolare. Lascia due figli, Stefano e Gaia. Ad essi il cordoglio del Presidente federale e di tutta la famiglia ginnastica.I funerali si svolgeranno domanialle 13.30 nella Parrocchia del Corpus Christi e Regina del Rosario, in via Manzoni a Napoli.

  • Roma – Agiurgiuculese e Lodadio mettono le stellette. La FGI ha due nuovi Avieri dell’Aeronautica Militare

    Alexandra Agiurgiuculese e Marco Lodadio mettono le stellette. Il bronzo mondiale alla palla ai recenti campionati iridati di Sofia e il campione azzurro agli anelli, più volte sul podio durante il circuito di World Cup 2018, sono entrati ufficialmente nella grande famiglia dell’Aeronautica Militare, arma di riferimento per la Ritmica e per l’Artistica Maschile. La Federazione Ginnastica d’Italia è orgogliosa dei propri atleti che, con gli importanti risultati internazionali, hanno dato prestigio non solo alla Federazione stessa ma a tutta la Nazione, guadagnandosi l’ingresso nel Gruppo Sportivo di Vigna di Valle, tra le cui fila militano già molti ginnasti. Chi fa squadra, vince!

    ©Foto A.M.

  • Pesaro - Golden Age: la visita di Farid Gayibov, Presidente dell'UEG

    Terza giornata dedicata ai workshop, al mattino, e alle city performance, al pomeriggio, che hanno trasformato la città di Pesaro in una palestra all’aperto. Gruppi di lavoro multinazionali over 50 dediti all’esercizio fisico in tanti punti della cittadina rossiniana, nel segno della più spontanea aggregazione ed interazione, favoriti anche da condizioni meteo davvero straordinarie. Così si è presentata Pesaro agli occhi del Presidente dell’Unione Europea di Ginnastica (U.E.G.) Farid Gayibov che il numero uno federale, il cav Gherardo Tecchi, ha voluto subito ricevere accompagnato del suo vice, Rosario Pitton, e dai responsabili delle relazioni internazionali, Gianfranco Marzolla e Cristina Casentini. "E’ stata l’occasione per rafforzare i rapporti di amicizia e di collaborazione con l’U.E.G. che l’Italia contribuì a fondare – ha dichiarato il presidente Tecchi – Con Farid abbiamo anche convenuto sulle prospettive e sul ruolo che può esercitare il Vecchio Continente nel contesto mondiale della ginnastica - ha concluso il numero uno di Viale Tiziano. Gayibov si è detto entusiasta dell’accoglienza ricevuta e ha voluto complimentarsi con la Federazione Ginnastica d’Italia per la perfetta organizzazione e per le splendide location scelte come teatro del 6° Golden Age Gym Festival: "Una manifestazione continentale nel segno dell’eccellenza che potrò godermi fino a venerdì", ha rimarcato il dirigente azero.

  • Milano – Lorenzo Galli operato alla spalla. Intervento riuscito. “Grazie a tutte le persone che mi sono vicino!”

    L’intervento alla spalla sinistra di Lorenzo Galli è andato benissimo. Ce lo fa sapere lo stesso talento della società Eur di Roma allenato da Andrea Massaro: “Mi ha operato il dott. Castagna – specialista in questo tipo di operazioni - all’Humanitas di Milano. È andato tutto per il meglio. Voglio ringraziare tutte le persone che mi sono state vicine prima, durante e che, sono sicuro, mi aiuteranno a recuperare ancora più velocemente. Adesso mi aspetta un mese di tutore poi la riabilitazione. Tornerò in campo gara ancora più forte di prima”. Facciamo tutti un grande in bocca al lupo di pronta guarigione al campione assoluto dello scorso anno. Ha bisogno del sostegno di tutti i suoi fan.

  • Trento – Italia, Russia e Grecia si sfidano nel “Tre Nazioni” di Artistica maschile

    A un mese esatto dalla partenza per i Campionati del Mondo di Doha (25 ottobre – 3 novembre), l’Artistica maschile azzurra affronterà a Trento le rappresentative di Russia e Grecia, in un triangolare che si preannuncia ricco di colpi di scena. Il “Tre Nazioni”, organizzato per conto della Federazione Ginnastica d’Italia dalla Ginnastica Meda, in collaborazione con la società di eventi Switch Up, sarà un ottimo banco di prova per i nostri ginnasti in vista delle convocazioni ufficiali per la 48ª edizione dei Mondiali dei grandi attrezzi. All’incontro internazionale casalingo il Direttore Tecnico Nazionale Giuseppe Cocciaro ha convocato, come squadra, Ludovico Edalli (Aeronautica Militare), Tommaso De Vecchis (Ginnastica Salerno), Luca Lino Garza (La Costanza A. Massucchi), Marco Lodadio (Ginnastica Civitavecchia), Andrea Russo (Ginnastica Civitavecchia) e Marco Sarrugerio (Juventus Nova Melzo) mentre, come individualisti, i due avieri dell’Aeronautica Militare Andrea Cingolani e Paolo Principi. Ad accompagnarli sul campo di gara della BLM Group Arena gli allenatori: Sergiy Kasperskyy, Paolo Pedrotti, Luigi Rocchini e Paolo Siviero. Completano la delegazione il responsabile delle squadre nazionali Maurizio Allievi, il Team Manager di sezione Andrea Facci, il responsabile dei rapporti internazionali della FGI Gianfranco Marzolla, il presidente di giuria Diego Lazzarich, che coordinerà gli ufficiali di gara Massimiliano Villapiano, Antonio Zurlini, Uber Barbolini, Ferdinando Fedeli, Flavio Mandich e Carmine Luppino. Per l’occasione Serguei Oudalov avrà il ruolo di interprete vista la presenza della Russia, squadra fresca del titolo continentale vinto a Glasgow durante gli Europei di agosto.

    Foto Dario Ventre/FGI

  • Pesaro - Golden Age: è l'ora dei workshop e delle city performance

    Lunedì 18 settembre, giornata quasi interamente dedicata ai workshop e alle city performance. I primi, nella mattinata, si sono svolti in diverse location della città le seconde, invece, nel pomeriggio hanno avuto luogo nelle tre sedi principali: Piazza del Popolo, Rocca Costanza, Palla di Pommodoro. A condurre i workshop, tutti molto partecipati, sono stati Oliver Vanwambeke, Luca Piergiovanni, Fabio Patrignani, Valerio Biagetti, Paolo Evangelista, Elisabetta Boni, Stefania Zarri, Emanuela Paterno, Giulio Evangelista, Monica Darone, Daniela Della Bruna, Valeria Ciancio, Federica De Pol, Michela Pedrocco, Patrizia Spadon, Ornella Renzi, Laura Gagliardi, Nina Dorokhova, Sonia Fondacaro, Gabriele Amato, Catia Rosi, Laura Tombari, Francesca Santoni, Simona Brusa, Laura Mungherli. Alto il livello delle city perfomance molto ben curate sia dalle nazioni tradizionalmente impegnate sia da quelle che si stanno affacciando a queste realtà, tutte fiduciose nel Gala in programma giovedì, a cominciare dai gruppi italiani. Chiara ed esaustiva, infine, l’esposizione di Marco Cadeddu nel Meeting Group Leader tenutosi nel Teatro Sperimentale. Si sono aggiunti alla rappresentativa azzurra, nel frattempo, i responsabili dei rapporti internazionali della Federazione Ginnastica d'Italia, Gianfranco Marzolla e Cristina Casentini.

  • L’apertura della Golden Age, che spettacolo il Made in Italy!

    Non si sono ancora spenti gli echi dell’entusiasmo suscitato dalla cerimonia d’apertura del Golden Age Gym Festival, andata in scena sul palco allestito davanti al Municipio di Pesaro. Piazza del Popolo gremita all’inverosimile con i circa 2.000 partecipanti e tanti spettatori, invitati ed autorità. In prima fila il Presidente della Federazione Ginnastica d’Italia, il cav. Gherardo Tecchi, con a fianco il suo vice Rosario Pitton, l’Assessore allo Sport di Pesaro Mila Della Dora, il Vicepresidente del Comitato Esecutivo U.E.G. Rudolf Hediger e tutto il Comitato Tecnico Gimnastic for All con a capo l’islandese Hlif Thorgeirsdottir. Dopo la salita sul palco dei rappresentanti con le bandiere dei 18 Paesi partecipanti all’evento marchigiano, i saluti di rito e di benvenuto dell’Assessore Della Dora e del Presidente Tecchi, è stato lo svizzero Hediger per l’UEG a dichiarare ufficialmente aperto il 6° Golden Age Gym Festival, manifestazione sportiva sotto l’egida della Federazione Continentale. Fabio Gaggioli, conclusa la prima parte protocollare, è passato poi a presentare lo spettacolo italiano messo in scena dal pool della Federazione guidato dallo stesso Team Manager della sezione insieme alla Direttrice Tecnica Nazionale G.p.T. Emiliana Polini con la collaborazione di Pietro Natalicchio, Massimo Monticelli e tutto il gruppo appositamente costituito. Si sono succedute sul palco, in rapida successione, undici performance di grandi gruppi ricchi di contenuti inneggianti al nostro Paese. Tutto il meglio del Made in Italy, dall’arte alla cultura, dalle bellezze naturali alla storia, dall’alimentazione alla moda, dalle Frecce Tricolori al vino, uno spaccato dell’intero Stivale che ha dato alla comunità internazionale il senso di ciò che siamo e chi siamo. L’aver seguito con estrema attenzione l’intero spettacolo, in assoluto silenzio interrotto solo da applausi a scena aperta, e la standing ovation finale sono la testimonianza del gradimento di quanto è stato proposto, per la gioia della Federazione e del C.O.L. diretto da Marco Cadeddu. Un rinfresco nel Palazzo Comunale ha concluso la magica serata italiana. Ora si entra nel vivo della Golden Age con i Workshops e le City Performances. Siete tutti invitati.

  • Sofia - Le Farfalle Tigri sul tetto del mondo. Bronzo nei 5 cerchi e sempre sul podio. Maccarani: "L'Italia della Ritmica è una superpotenza!"

    La squadra nazionale italiana di Ginnastica Ritmica si aggiudica la medaglia d’oro mondiale nell’esercizio misto con 3 palle e 2 funi montato su un remix di “Eye of the tiger”. Le aviere del Gruppo Sportivo dell’Aeronautica Militare Alessia Maurelli e Martina Centofanti, Anna Basta (Polisportiva Pontevecchio Bologna), Letizia Cicconcelli (Faber Ginnastica Fabriano), Agnese Duranti (Polisportiva La Fenice Spoleto) e Martina Santandrea (Estense Putinati Ferrara) salgono sul gradino più alto del podio iridato con il punteggio di 22.550. Seconda la Russia, che, malgrado non abbia commesso errori evidenti o perdite di attrezzo, non va oltre un 22.200. Bronzo per l’Ucraina che con 21.400, tiene ai piedi del podio un ottimo Giappone (21.350). Nella finale con i 5 cerchi, specialità nella quale le azzurre si presentavano da campionesse del mondo e d’Europa, sulle note del lago dei Cigni di Cajkovskij, le ragazze di Emanuela Maccarani – coadiuvata dalle assistenti Olga Tishina, Valentina Rovetta e Federica Bagnera - chiudono con 22.800 sul terzo gradino, dietro all’Insieme nipponico, argento con 22.800, e alle padrone di casa, che finalmente riescono a vincere un titolo davanti al proprio pubblico. Simona Dyankova e compagne portano a termine un’esecuzione senza errori e salutano con un titolo di specialità a quota 23.300. Resta a mani vuote, per la prima volta in questa 36/a edizione, la Russia, quarta con 20.325 e protagonista di un paio di gravi perdite. Con i due acuti di oggi la FGI conclude il mondiale al secondo posto nel medagliere iridato (1 O. – 2 A. – 3 B.), dietro la Federazione Russa, leader a quota 8 (7 O. – 1 A.), ma davanti alla Bulgaria (1 O. - 2 B.), ad Israele (2 A. – 1 B.), a Bielorussia (1 A.), Giappone (1 A.) e Ucraina (1 B.). Le ginnaste dell’Accademia di Desio sono state, tra l’altro, le uniche a salire sul podio in tre finali su tre, dimostrando così, oltre alla qualità anche una notevole affidabilità. “Squadra formidabile, di grande valore – ha commentato la DTN dei piccoli attrezzi Emanuela Maccarani - Le ginnaste oggi sono rientrate in pedana con una gran voglia di riconfermarsi, dopo l’argento nell’All around. E non era facile perché per vincere a certi livelli occorre non sbagliare nulla. Nei 5 cerchi non siamo state impeccabili, ma la condotta di gara esemplare nel misto ha portato alla conquista di un risultato che ci ripaga di tanti sacrifici. Ormai la Ritmica italiana è una superpotenza, e un bottino tale di medaglie, comprese quelle individuali, è il giusto riconoscimento alla nostra scuola. Per me è un grande onore dirigere questa sezione dal punto di vista tecnico. La responsabilità di far parte di una élite planetaria ci deve motivare per far crescere ulteriormente il movimento ginnico nella nostra nazione. Nel 2019 ripartiremo con nuovi attrezzi e coreografie. L’impianto del nostro lavoro dovrà essere già impostato in chiave Tokyo 2020. Cercheremo di ripresentarci con un coefficiente elevato e competitivo per giocare al meglio le nostre chance sulla pedana olimpica”. Quelle odierne portano a 30 il computo totale delle medaglie mondiali d'Insieme (34 contando le individualiste) nel palmares della Federginnastica, di cui nove d’oro.

    CLASSIFICA FINALE 5 CERCHI

    CLASSIFICA FINALE 3 PALLE E 2 FUNI

  • Pesaro – Golden Age Gym Festival: prove generali e si parte!

    Mattinata pesarese dedicata alle prove generali della cerimonia di apertura del 6° Golden Age Gym Festival, manifestazione della UEG (Unione Europea Ginnastica) Gymnastic for All, la cui organizzazione è stata affidata all’Italia. Sul palco di 24 metri per 20, con 3 Led Wall per complessivi 14 metri, appositamente allestito in Piazza del Popolo, si sono alternati 11 gruppi: Nervianese, Solaria '90, Santa Maria di Lestizia, Gym Aosta, Petrarca, Fuori Quota, Gym Fly Boselli, Valle del Noce, Gruppo Ritmica Torino, Gruppo Campania e Alegria. In cabina di regia e scenografica Fabio Gaggioli e Massimo Monticelli, per curare nei dettagli quello che sarà il biglietto da visita tricolore, mentre Emiliana Polini e Pietro Natalicchio verificano gli aspetti tecnici. Lo spettacolo avrà inizio alle ore 17.00 con l’arrivo in Piazza del Popolo delle intere rappresentative dei 18 Paesi, circa 2.200 partecipanti, a seguito della parata che partirà alle 16.15 dalla Palla di Pomodoro con breve sosta sotto il balcone della casa che fu di Gioachino Rossini. In piazza, ad attendere le rappresentative, ci saranno le massime autorità civili, sportive, militari e religiose. A dare il benvenuto alle delegazioni provenienti da tutta Europa: Regno Unito, Estonia, Slovenia, Francia, Slovacchia, Svizzera, Islanda, Portogallo, Repubblica Ceca, Finlandia, Norvegia, Lituania, Germania, Russia, Danimarca, Lettonia, Italia e Canada, beneficiaria di Wild Card dell’UEG, oltre al presidente della Federazione Ginnastica d’Italia, il cav. Gherardo Tecchi, accompagnato dal suo vice, Rosario Pitton con funzioni di capodelegazione azzurro (alle 14.00 si è svolto il Meeting Group Leader presso il Teatro Sperimentale), ci saranno Gianfranco Marzolla e Cristina Casentini che cureranno i rapporti con il Comitato Tecnico Europeo GFA, presente al completo per l’occasione nella città di Rossini. Il saluto della città di Pesaro, a nome del Sindaco Matteo Ricci che ha definito il Golden Age Gym Festival “Un grande evento sportivo internazionale”, lo porterà l’Assessore allo Sport, Mila Della Dora accompagnata da diversi colleghi della Giunta Comunale. Sono previste, inoltre, le presenze di autorità religiose, del Prefetto Carla Cincarilli, del Questore Adriano Lauro con i Comandanti territoriali dei diversi Corpi Militari dello Stato. Tutti in piazza stasera, lo spettacolo è garantito! Sale sul palco l’Italia che mostrerà le peculiarità per le quali è conosciuta ed apprezzata nel Mondo e lo farà attraverso il linguaggio universale motorio.

| Data di pubblicazione:Fri, 21 Sep 2018 00:20:46 +0200
Torna alla lista di newsfeed

A.S.D. Melos Via M. Santucci, 126 Perugia, Umbria, Italia
Tel: 340-5535478 - 320-0110871
Email: asdmelos@libero.it; info@asdmelos.it
C.F.: 94124080543 REGISTRO NAZIONALE DELLE ASSOCIAZIONI E SOCIETÀ SPORTIVE DILETTANTISTICHE N.134720 affiliata a Organizzazione per l'Educazione allo Sport (OPES) numero/codice 883