CONI

News

  • World Beach Games, Daina-Nobile (Tennis) e Indelicato (Beach Wrestling) d'oro. Bronzo Mazzara (Skateboard)

    20191015 202145Italia protagonista nel penultimo giorno di gara ai World Beach Games di Doha. Il doppio Flaminia Daina-Nicole Nobile ha vinto uno straordinario oro nel tennis, piegando (6-7, 7-6, 13-11) le b rasiliane Joana Cortez-Rafaella Miller al termine di una finale al cardiopalmo. Oltre 2 ore e mezza di gioco e una rimonta sensazionale, frutto di carattere e capacità. Le azzurre hanno annullato un match-point alle avversarie sul 6-7, 2-5 e completato una rincorsa strepitosa con un epilogo emozionante. Prima avevano superato in semifinale le russe Daria Churakova-Irina Glimakova per 7-5, 5-7, 10-3. (Foto Laurel Photo Services)

     

    AWBG2019 Day05 PK BW 8432 xlarge

     

    L'altra grande impresa di giornata é stata firmata da Francesca Indelicato, che ha trionfato nel beach wrestling (cat. 60 kg). L'azzurra si è imposta in finale (0-0, vittoria per superiorità tecnica) sulla turca Ozturk, l'unica che era riuscita a fermarla nella fase eliminatoria nella sua corsa verso il traguardo più prestigioso. La Indelicato in semifinale aveva superato 3-2 la rumena Zhydachevska e nella mini pool preliminare aveva conseguito i seguenti risultati: sconfitta con la turca Ozturk per 2-1, pareggi 0-0 contro l'ungherese Denes e la brasiliana Fama, vittoria per 3-0 contro la portoghese Rodrigues.

    20191015 223948

    L'ultima perla del penultimo giorno di gare porta l'autografo del giovanissimo Alessandra  Mazzara nello skateboarding park: il 15enne azzurro vince un bronzo strepitoso con 58.00, dietro all'americano Reynolds, oro in 69.00 e al portoricano Pineiro, argento in 65.01. Una medaglia con vista olimpica

    Daina-Nicola, Indelicato e Mazzara hanno fatto salire l'Italia a quota sei medaglie, con 4 ori all'attivo nel corso del primo evento multidisciplinare organizzato dall'ANOC.

     

    Questi i risultati degli altri azzurri oggi. 

    Tennis: l'altra coppia femminile, composta da Giulia Gasparri e Sofia Cimatti, dopo essere stata sconfitta 6-2, 6-3 dalle brasiliane Joana Cortez-Rafaella Miller, ha chiuso al 4° posto: nel match per il bronzo hanno abuto la meglio (6-4, 1-6, 7-10) proprio le russe Churakova-Glimakova, sconfitte in precedenza da Daina-Nobile. Alessandro Calbucci e Michele Cappelletti sono stati sconfitti in semifinale da Andre Baran e Vinicius Cont per 4-6, 6-2, 10-7 e hanno poi perso la finale per il bronzo 1-6, 1-4 contro i russi Burmakin-Kuptsov. 

     

    Beach soccer: l'Italia ha perso la semifinale 7-5 contro il Brasile. Domani sfida per il bronzo con l'urna.

     

     

     

  • Al via gli Europei di Apeldoorn, gli azzurri inseguono punti 'pesanti' per Tokyo 2020

    azzurripistaLa strada per Tokyo 2020 passa per i Campionati Europei di ciclismo su pista che iniziano domani ad Apeldoorn. Oltre ai titoli continentali, infatti, la manifestazione in programma in Olanda fino al 20 ottobre) assume particolare valore ai fini della qualificaizone olimpica, dato che assegnerà punteggi consistenti in caso di piazzemento o di successo che andranno a incidere sul ranking che si chiuderà alla fine dei Mondiali 2020 di Berlino. Concorreranno alla definizione della classifica anche le sei prove di Coppa del Mondo che prenderanno il via i primi di novembre a Minsk e si terranno poi a Glasgow, Hong Kong, Cambridge in Nuova Zelanda, Brisbane e Milton, in Canada, a fine gennaio. 

     

    Lo scorso anno l’Italia (foto FCI) portò a casa due medaglie d’oro continentali, nell’inseguimento a squadre maschile e nella corsa a punti femminile (Confalonieri), oltre ai piazzamenti di Viviani (Ominium), Inseguimento a squadre donne e Paternoster (Omnium).

     

    In Olanda saranno presenti, sia in ambito maschile che femminile, tutti i migliori, a cominciare dal campione olimpico dell'Omnium Elia Viviani, che ha chiuso la stagione dedicata alla strada anzitempo proprio per potersi dedicare con maggiore concentrazione alla pista. Come sempre folta e qualificata la partecipazione: sono iscritti 315 atleti in rappresentanza di 26 nazioni per ben 22 titoli continentali in palio (11 per genere).

     

    Già nel primo giorno di gara saranno assegnati quattro titoli continentali: lo scratch donne, l’eliminazione uomini ed il Team Sprint (maschile e femminile) oltre alle qualifiche ed al 1^ round dei quartetti sia maschili che femminili già fondamentali per la conquista di una medaglia.

     

    Gli azzurri convocati

    Donne

    Martina Alzini – Bigla Team (Inseguimento a squadre)
    Elisa Balsamo – GS Fiamme Oro (Inseguimento a squadre)
    Elena Bissolati – GS Cicli Fiorin Cycling Team ASD (Team Sprint, Velocità, Keirin)
    Marta Cavalli – GS Fiamme Oro (Inseguimento a squadre)
    Maria Giulia Confalonieri – GS Fiamme Oro (Corsa a punti)
    Martina Fidanza – GS Fiamme Oro (Scratch)
    Vittoria Guazzini – GS Fiamme Oro (Inseguimento a squadre)
    Letizia Paternoster – GS Fiamme Azzurre (Inseguimento a squadre, Omnium, Madison)
    Silvia Valsecchi – Bepink (Inseguimento individuale)
    Miriam Vece – Valcar Cylance Cycling (Velocità, Team Sprint, Keirin, 500 mt.)

    Edoardi Salvoldi si riserva di decidere, dopo la prova dell'inseguimento a squadre, chi correrà Eliminazione, la seconda componente del Madison e la seconda inseguitrice individuale.

    Uomini

    Francesco Ceci – GS Fiamme Azzurre
    Simone Consonni – UAE Team Emirates
    Filippo Ganna – Team Ineos
    Francesco Lamon – GS Fiamme Azzurre
    Jonathan Milan – CTF
    Davide Plebani – Arvedi Cycling ASD
    Michele Scartezzini – GS Fiamme Azzurre
    Elia Viviani – Deceuninck Quick Step

  • World Beach Games, wakeboard azzurro da urlo. Oro per il portabandiera Piffaretti, argento per Alice Virag

    Piffaoro

    Il Wakeboard regala all'Italia due medaglie ai World Beach Games in corso a Doha. Il portabandiera azzurro Massimiliano Piffaretti ha vinto la finale disputata sul lago di Leqtaifiya in 86.22, grazie a una prova maiuscola che gli ha consentito di mettersi al collo l'oro, chiudendo davanti dell'australiano Teunissen (84.22) e allo statunitense Oka (82.67).

    awbg2019 day03 dt wb 0017 xlarge 20191013 1190058073

     

    awbg2019 day3 an ws 1108 xlarge 20191013 1246710424Nell'omologa prova femminile Alice Virag ha invece vinto l'argento in 66.45, dietro l'olandese MeIeri, oro in 83.78. Bronzo per l'americana Lopina (64.11). Ai piedi del podio l'altra azzurra Chiara Virag, quarta in 60.11. Ieri l'Italia aveva conquistato invece il primo, storico oro nella manifestazione grazie alla vittoria di Marcello Guidi nella 5 km di nuoto di fondo. (Foto Laurel Photo Services).

     

    Questi gli altri risultati degli azzurri in gara oggi.

    Vela: Kitefoil, nella seconda giornata di gare, Mario Calbucci ha collezionato un terzo, un quarto, un sesto e un quinto posto, non concludendo una prova e ottenendo un piazzamento successivo: guadagna un posto tra i primi 6 e l'accesso in semifinale.

     

    Tennis: Calbucci/Cappelletti hanno guadagnato la semifinale,  superando per 6-1, 7-5 i russi Gurev/Sirov. Anche Cimatti/Gasparri volano tra le migliori 4, infliggendo un perentorio 6-2, 6-2 alle russe Kirgizova/Nikoyan, come Gasparri/Nobile che hanno superato 6-3, 6-3 le brasiliane Vito/Mela. In semifinale anche Daina/Giovannini nel doppio misto, grazie alla vittoria 7-6, 7-5 contro i russi Burmakin/Glimakova.

     

    Arrampicata: Camilla Moroni (1T3z) ha chiuso al sesto posto la finale del Bouldering.

     

    Beach soccer: l'Italia ha sconfitto la Spagna 5-4, grazie alle doppiette di Gori e Palmacci e al gol di Corosiniti. Gli azzurri hanno conquistato la semifinale.

    Skateboard: Lucrezia Zarattini ha chiuso al 5° la finale con 18.03, dopo averla conquistata grazie al 18.20 registrato nelle eliminatorie. Valeria Bertaccini ha chiuso al nono posto (13.00)

     

     

  • Qualificazioni Euro 2020: dopo il successo dell'Olimpico, la Nazionale di Mancini al lavoro al CPO Onesti

    nazionale giulio onesti mezzelani gmt115Gli azzurri di Mancini al Centro di Preparazione Olimpica dell’Acqua Acetosa di Roma. Dopo il successo di ieri sera contro la Grecia che è valso la qualificazione agli Europei di calcio del 2020 con tre turni di anticipo, la Nazionale italiana si è ritrovata questa mattina sui campi del CPO ‘Giulio Onesti’ per una seduta di allenamento a porte chiuse (foto Mezzelani GMT Sport) per smaltire le fatiche accumulate ieri sera all’Olimpico, da dove il prossimo 12 giugno partirà proprio Euro 2020.

     

    Con il pass in tasca, frutto del 2-0 rifilato ai greci, settima vittoria consecutiva nelle qualificazioni, l’Italia volerà domattina alla volta di San Gallo, per poi trasferisci a Vaduz per un primo allenamento in vista della sfida con il Liechtenstein in programma martedì sera al “Rheinpark Stadion”.

  • Mondiali femminili: Angela Carini vince l’argento nei 64kg

    Carini 1argentoAngela Carini ha concluso il Campionato Mondiale in Russia, con la medaglia d’argento nella categoria 64 kg.
    La boxer campana, autrice di una splendida kermesse iridata, è stata sconfitta allo spot complex di Ulan Ude, dalla testa di serie numero 1, la cinese Dou, per 5-0 alla fine di un match molto equilibrato, al di là del verdetto unanime a favore della pugile asiatica espresso dai giudici di bordo ring. 

     

    "Devo fare una premessa" queste le parole di coach Renzini "prima di parlare di questo incontro. Angela ha boxato in questo mondiale nei 64 kg, dopo averlo fatto negli ultimi anni sempre nei 69. E' stata quindi una sfida, a volte anche sfibrante, anche con il mantenimento della categoria. Cosa che però non ha impedito ad Angela di sciorinare grandissime prestazioni qui in Russia. Oggi, già dal riscaldamento pre match, l'avevo vista un po' sottotono poiché ha praticamente combattuto per tre giorni consecutivi, non avendo modo di recuperare nella giusta maniera. Recupero vieppiù fondamentale quando si tratta di mantenere un peso cui non si è abituati. Se Angela fosse stata in forma, come nel match contro l'americana, avrebbe vinto in scioltezza, a mio avviso. Match di oggi che è stato equilibrato, ma in cui forse i giudici hanno visto una maggior precisione da parte della cinese. Sono comunque soddisfattissimo di questo argento e di ciò che ha fatto Angela, che abbiamo deciso di portare a questa competizione sono nelle ultime settimane di ritiro".

  • La 1ª storica medaglia dei World Beach Games è dell'Italia. Guidi d'oro nella 5 km di nuoto di fondo

    GuidiItalia subito d'oro ai World Beach Games di Doha. Il nuoto di fondo regala alla spedizione azzurra la prima medaglia - del metallo più pregiato - nella manifestazione multidisciplinare organizzata dall'ANOC in Qatar. A firmare l'impresa è stato Marcello Guidi, che ha trionfato nella 5 km di Katara Beach, chiudendo in 55.25, davanti al russo Denis Adeev e al tedesco Soeren Meissner. Si tratta di una medaglia storica, la prima assoluta assegnata nell'evento. La vittoria è maturata in condizioni ambientali difficili: alla partenza, nonostante lo start fosse stato programmato alle 6 di mattina, la temperatura dell'acqua sfiorava i 32 gradi. 

     

    Quarto posto invece, nell'omologa gara femminile, per Giulia Gabrielleschi, nella gara vinta dalla brasiliana Ana De Jesus Soares (59.51), con la cinese Yawen Hou e la tedesca Leonie Beck a completare il podio. L'azzurra ha fatto registrare il tempo di 59:55. (Foto David Aliaga/Laurel Photo Services).

     

    Questi i risultati degli azzurri nelle altre gare di giornata.

    Nel Kata Terryana D’Onofrio ha chiuso al 7° posto: è stata eliminata nell’ultimo round prima delle finali per il podio, in virtù del quarto posto in 23.16 nella sua mini pool, dopo aver superato anche il secondo round, grazie al quarto posto (23.62) ottenuto nel gruppo A. Roberta Casale era invece uscita nella prima sessione della mattinata: settima nel suo gruppo, in 22.86 risultato che le è valso il 13° posto complessivo.

    Tennis: volano ai quarti tre doppi azzurri: Giulia Gasparri/Cimatti Sofia hanno regolato per 6-2, 7-5 le portoricane Lopez-Rivera e domani sfideranno le russe Nikoyan-Kirgizova. Flaminia Diana/Nicole Nobile hanno superato 6-1, 6-1 le sammarinesi Grandi-Colonna, Alessandro Calbucci/Michele Cappelletti hanno invece piegato 6-3, 6-0 i giapponesi Yamamoto/Goda e tra 24 ore si giocheranno la semifinale contro i russi Syrov/Gurev. Tommaso Giovannini e Luca Cramarossa sono stati piegati 5-7, 6-1, 10-8 dai russi Burkmakin/Kuptsov. Nel doppio misto Cappelletti/Cimatti si sono arresi ai russi Gurev/Nikoyan 4-6, 2-6 mentre Daina/Giovannini sono approdati ai quarti grazie al 6-2, 6-0 imposto ai giapponesi Goda/Shibayama.

    Wakeboard: en-plein dei 3 azzurri in gara. Alice Virag (68.67), Chiara Virag (48.33) e il portabandiera Massimiliano Piffaretti (88.90) chiudono tutti al secondo posto le loro batterie e accedono alle finali a 6 in programma domani.

    Vela: 14° posto parziale, nella gara d'apertura del Kitefoil, per Mario Calbucci. 

    Arrampicata: Ottima prova di Camilla Moroni, che ha conquistato la finale grazie al terzo posto (4T4z) ottenuto nella prova odierna.

    Beach soccer: l'Italia ha superato 5-3 il Messico grazie a una tripletta di Gori, e alle reti di Zurlo e Palmacci.

     

    Domani di nuovo in campo gli azzurri del Beach Soccer, che sfideranno la Spagna sulla spiaggia di Katara e le coppie del beach tennis Entrano in scena lo skateboard con la prova femminile che vedrà protagoniste Lucrezia Zarattini e Valeria Bertaccini, e il beach wrestling con Francesca Indelicato (60 kg). 

     

  • Una delegazione azzurra ricevuta dall'Ambasciatore italiano a Doha, Pasquale Salzano

    SalzanoL'Ambasciatore italiano a Doha, Pasquale Salzano, ha ricevuto oggi  - nella sede tricolore della capitale del Qatar - una delegazione della missione azzurra impegnata nella prima edizione dei World Beach Games. La rappresentanza azzurra, guidata dal Capo Missione Alessio Palombi, era composta dagli atleti del nuoto di fondo Marcello Guidi - primo, storico oro nella manifestazione - e Giulia Gabrielleschi, dal responsabile tecnico del settore Stefano Rubaudo e dall'allenatore Massimiliano Lombardi, oltre che dal Ct della Nazionale di Beach Soccer, Emiliano Del Duca, dal Dirigente accompagnatore Ferdinando Arcopinto e dal capodelegazione Massimo Agostini.

     

    20191013 164501L'Ambasciatore si è complimentato con Guidi per il trionfo ottenuto in mattinata e ha rivolto alla missione l'auspicio di nuovi, importanti successi da conseguire nell'evento, rinnovando il proprio sostegno e la propria vicinanza a tutti gli atleti in gara. 

  • Mondiali di ginnastica: Lodadio d'argento conquista il pass olimpico agli anelli. 151 azzurri ai Giochi

    Lodadio 1premiazioneCon un esercizio che ha rasentato la perfezione Marco Lodadio ha conquistato a Stoccarda la medaglia d’argento mondiale agli anelli che vale il pass olimpico per Tokyo 2020.

     

    Il 27 enne dell’Aeronautica allenato dal tecnico Gigi Rocchini, già medaglia di bronzo ai mondiali di Doha 2018, argento lo scorso aprile agli Europei di Stettino, ha ricevuto dalla giuria 14.900 collocandolo al secondo posto dietro il turco Ibrahim Colak che ha totalizzato 14.933. Al terzo posto il francese Samir Ait Said con 14.800.

    Lodadio dunque raggiunge l’altro italiano, Ludovico Edalli, che aveva ottenuto la qualificazione per Tokyo attraverso l’All Around, e con le quattro Fate della dell’Italdonne porta a sei il computo totale dei qualificati olimpici della Ginnastica Artistica. La delegazione delle federginnastica sale a quota 13, contando anche le Farfalle della Ritmica. Lodadio, che nel concorso di ammissione dei Mondiali di Stoccarda aveva ottenuto il quinto parziale, è riuscito a scalare ben tre posizioni arrivando ad un passo dal titolo iridato.

    Per la ginnastica azzurra è la 21esima medaglia agli anelli in un Campionato del Mondo, la seconda d’argento, dopo la piazza d’onore di Pietro Bianchi a Torino nel 1911. Prosegue quindi la grande tradizione degli anelli. Lodadio è solo l’ultimo specialista di una serie di grandi interpreti e il suo risultato odierno è il migliore dall’edizione di Losanna 1997, quando Jury Chechi chiuse la sua cinquina di ori mondiali.

     

    LodadioGli azzurri qualificati per Tokyo 2020 salgono a 151 (76 uomini, 75 donne) in 21 discipline differenti con 7 pass individuali. Ecco il dettaglio:

    - Vela (9 carte olimpiche per 6 equipaggi: 470 d, 470 u, Laser Radial d, Nacra 17 u/d, RS:X d, RS:X u);
    - Tiro a volo (6 carte olimpiche: Trap 2 d, Skeet 2 u, Skeet 2 d);
    - Ginnastica ritmica (7 carte olimpiche d di cui 2 individuali);
    - Tiro a Segno (4 carte olimpiche: 2 Carabina 3p u, Carabina 10 m u, 1 Pistola 25 m. U)
    - Tiro con l'Arco (2 carte olimpiche: 1 u e 1 d)
    - Nuoto di fondo (3 pass individuali: Gregorio Paltrinieri, Mario Sanzullo e Rachele Bruni 10 km)
    - Tuffi (1 carta olimpica piattaforma d)
    - Nuoto (16 carte olimpiche: 4x100 sl u, 4x100 Mixed Medley 2 u e 2 d, 4x200 sl u, 4x100 mista d)
    - Pallanuoto (carta olimpica per la squadra maschile, 11 unità)
    - Softball (carta olimpica, 15 unità)
    - Pallavolo (carte olimpiche per la squadra femminile e la squadra maschile -12 d, 12 u)
    - Arrampicata Sportiva (1 pass individuale: Ludovico Fossali)
    - Canoa (3 carte olimpiche nella Velocità: K1 200 u, K2 1000 u – 3 carte olimpiche nello Slalom: C1 d, K1 M e d)
    - Canottaggio (23 carte olimpiche: Due senza d, Doppio PL u, Quattro senza u, Quattro di coppia u, Due senza u, Doppio PL d, Quattro di Coppia d, Doppio d, Singolo u)
    - Sport Equestri (Carta olimpica per la squadra di Completo: 2 u e 2 d)
    - Pentathlon Moderno (pass per Elena Micheli)
    - Lotta (1 carta olimpica: stile libero 74 kg)
    - Beach Volley (una coppia M)
    - Ciclismo (una carta olimpica crono M)
    - Atletica (8 carte olimpiche – Staffetta 4x100 d, Staffetta 4x400 u)
    - Ginnastica Artistica (4 carte olimpiche d -2 pass individuale Ludovico Edalli e Marco Lodadio –anelli)

  • Aperti ufficialmente i World Beach Games. Domani gli azzurri cercano le prime medaglie

    OpeningUn anfiteatro sulla spiaggia come amplificatore dell'orgoglio nazionale. Luci, melodie popolari, tanti piccoli attori sulla scena per una "prima" assoluta, che scrive la storia: Doha ha salutato l'incipit dei World Beach Games con uno spettacolo sobrio, ispirato alla cultura e alle tradizioni islamiche in un contesto caratterizzato dall’architettura greca. La parte antistante alla spiaggia di Katara, una bomboniera da 5 mila posti, ha ospitato la cerimonia di apertura dell'edizione che apre un nuovo capitolo agonistico mondiale, riservato a 1240 atleti provenienti da 97 Paesi, chiamati a confrontarsi in 14 sport.

     

    Il Presidente del Comitato Olimpico del Qatar, Sheikh Joaan bin Hamad Al-Thani, ha fatto gli onori di casa, celebrando l’importanza della manifestazione e sottolineando la soddisfazione del Paese, chiamato a garantirne l’organizzazione. Brevi anche i saluti istituzionali del Presidente ad interim dell'ANOC, Robin Mitchell. La cerimonia, dopo l'inno nazionale del Qatar, ha vissuto un prologo con un filmato introduttivo sulla competizione per poi accogliere le delegazioni partecipanti. Il Segretario Generale del QOC, Jassim bin Rashid al-Buainain, Direttore Generale del Comitato Organizzatore dei World Beach Games, ha infine rappresentato gli sforzi della macchina operativa, messa in moto per assicurare la piena riuscita dell’appuntamento.

     

    La cerimonia non ha contemplato la consueta sfilata delle delegazioni ma un veloce ingresso degli alfieri delle Nazioni in gara, senza le rispettive bandiere. L’Italia era rappresentata dal campione della FISW, Massimiliano Piffaretti. (Foto Adam Nurkiewicz / Laurel Photo Services)

     

    In mattinata si sono invece svolte le prime gare di Kata. Terryana D’Onofrio ha vinto il round 1 del gruppo B, totalizzando 25.26, davanti alla domenicana Maria Dimitrova (24.94) e alla spagnola Raquel Roy Rubio. Carola Casale ha invece ottenuto il secondo posto nel Round 1 del gruppo D con 24.88, dietro alla spagnola Sandra Sanchez (26.48) e davanti alla turca Dilara Eltemur, 24.20. Le due azzurre sono entrate tra le prime 16 e domani mattina si giocheranno la possibilità di accedere alle gare per il podio: la Terryana sarà impegnata nel round A, mentre la Casale nel Round B. Nel pomeriggio sono in programma le finali che assegneranno le medaglie.

    Questi gli azzurri in gara domani: Nuoto di fondo, 5 km U e D: Marcello Guidi e Giulia Gabrielleschi. Wakeboard: qualificazioni U e D: Massimiliano Piffaretti, Alice Virag e Chiara Virag. Beach Soccer, Italia-Messico (seconda partita del gruppo B). Beach tennis, negli ottavi di finale del doppio uomini Alessandro Calbucci/Michele Cappelletti sfideranno i giapponesi Noaki Yamamoto/Satoshi Goda, Luca Cramarossa/Tommaso Giovannini i russi Nikita Burmakin/Sergey Kuptosv. Nel doppio femminile Giulia Gasparri/Sofia Cimatti se la vedranno contro le portoricane Claudia Lopez/Beatriz Rivera e Flaminia Daina/Nicole Nobile contro la coppia di San Marino composta da Alice Grandi/Marika Colonna. Nel doppio misto Michele Cappelletti/Sofia Cimatti contro i russi Liudmila Nikoian/Nikolai Gurev. 

    Arrampicata, Semifinale femminile bouldering: Camilla Moroni. Vela, kitefoil: serie di apertura con Mario Calbucci.

  • De Filippis vince la Coppa del Mondo di Trap, Lodde quella dello Skeet. Alessia Iezzi è terza

    Mauro De Filippis Fitav

    C’è tanta Italia nelle finali di Coppa del Mondo di tiro a volo che si disputano a Al Ain negli Emirati Arabi. Mauro De Filippis si è aggiudicato la Coppa di Trap  mentre Luigi Lodde ha vinto quella dello Skeet.

     

    Il tarantino De Filippis entrato in finale con il terzo dorsale grazie al punteggio di 123/125 (+4), nella corsa alle medaglie ha saputo tenere a bada due tiratori blasonati come il russo Alexey Alipov, Campione Olimpico ad Atene 2004 e medaglia di bronzo a Pechino 2008, e lo spagnolo Alberto Feranndez, bicampione del mondo a Monaco (GER) 2010 e Changwon (KOR) 2018, costringendoli rispettivamente all’argento con 41/50 ed al bronzo con 34/40 e sollevando la Coppa di Cristallo con 44/50.

     

    Con questo risultato De Filippis si conferma tra le prime posizioni del ranking mondiale, aumentando le possibilità di conquistare il pass olimpico per Tokyo 2020 nell’unica specialità del tiro a volo dove ancora nessun azzurro si è qualificato.

     

    “Sono felicissimo, questa vittoria arriva al termine di una stagione lunga e difficile ma ricca di soddisfazioni – ha confessato De Filippis – Abbiamo lavorato duramente con il ct Pera perché sapevamo quanto importante poteva essere questa gara per consolidare la posizione nel ranking per l'acquisizione della carta.

     

    Nella gara femminile Alessia Iezzi ha conquistato il terzo posto preceduta dalla statunitense Ariel Skinner, che si è aggiudicata la Coppa di fossa olimpica con 43/50, battendo l’australiana Laetisha Scanlan con 41/50 mentre Jessica Rossi si è fermata al sesto posto. La Carabiniera di Manoppello Scalo (PE) si è accreditata tra le sei migliori con il quarto punteggio e nella finale è riuscita a migliorare il suo piazzamento salendo sul terzo gradino del podio con 31/40.

     

    “Una grande vittoria di Mauro DeFilippis che, dopo un notevole punteggio di qualificazione, in una finale molto difficile e complicata ha saputo mantenere la calma concentrandosi sulla sua finale. Questo porta molti punti per il World Ranking e spinge Mauro, forse, fuori dalla portata di tutti gli altri per aggiudicarci la carta Olimpica. Grande soddisfazione per aver lavorato bene. Un’altra ottima medaglia di Bronzo è stata vinta da Alessia Iezzi. Che dopo un periodo difficile, ha saputo ritrovarsi in questa gara, entrando in finale con 120 e tirando un’ottima finale sotto un sole impietoso. Brava anche Jessica Rossi entrata in finale con 121. Peccato che in finale non abbia trovato la concentrazione giusta – ha commentato il Direttore Tecnico Albano Pera - Sono molto soddisfatto di tutti i miei ragazzi in gara!”.

     

    Lodde luigi

    E’ stata lotta serrata nello Skeet maschile tra Luigi Lodde e lo statunitense Vincent Hankock. Nell’ultimo turno i due tiratori hanno ingaggiato un duello all’insegna della precisione. L’ha spuntata l’azzurro che ha totalizzato il 100% dei piattelli scheggiati (60/60 record mondiale eguagliato) mentre l’americano, due volte oro ai Giochi (2008 e 2012) e 4 volte campione del mondo, ha sbagliato un colpo e si è dovuto accontentare del secondo posto. Al terzo posto si è piazzato l'egiziano Azmy Mehelba (49/50).

    In finale è giunto anche Gabriele Rossetti che ha chiuso al 5° posto stesso piazzamento anche per Chiara Cainero nella gara di skeet femminile.

     

    La qualificazione di Lodde si era conclusa con il punteggio di 124/125 e nello spareggio di assegnazione del pettorale con l’americano Vincent Hancock, i cechi Jacub Tomecek e Thomas Nydrle e l’azzurro Gabriele Rossetti, è arrivato a sparare ben 26 doppie chiudendo con +55, secondo solo allo statunitense (primo con +56). Nella finale, poi, è stato perfetto. Un meraviglioso 60/60, l’unico realizzato, gli ha regalato la prima Coppa di Cristallo della carriera.

     

    “Non so cosa dire, davvero. Andora non ci credo – ha detto molto emozionato il tiratore sardo al termine della gara – Dopo tre anni difficili questo 2019 è stato incredibile. Questa gara, poi, è stata davvero difficile. Punteggi altissimi, un caldo da andar fuori di testa. Ma noi siamo stati concentrati, abbiamo fatto gruppo stringendoci ancora di più di quanto avviene di solito ed il risultato è arrivato. Due uomini in finale, due rimasti fuori per un soffio, e Chiara (Cainero, ndr) nella finale femminile. Gabriele (Rossetti, ndr) è stato sfortunato, io sono riuscito a mantenere il ritmo ed a sparare come tutto il resto della gara”.

     

    Decisamente soddisfatto il Direttore Tecnico Andrea Benlli, che ha seguito le prestazioni dei suoi tiratori dall’Italia “Grande Gigi (Lodde, ndr) e grandissimo risultato! Sono orgoglioso e felice per la splendida vittoria arrivata con un risultato stratosferico. Gigi è un ragazzo meraviglioso ed un professionista vero. Bravi anche Gabriele (Rossetti, ndr), Chiara (Cainero, ndr) e Tammaro (Cassandro, ndr)”.

     

    Si conclude qui la Finale di Coppa del Mondo. L’Italia, infatti, non parteciperà alla gara del mixed Team dopo la decisione imposta dalla ISSF di comporre le squadre con sorteggio random, mescolando tiratori di nazioni diverse.

| Data di pubblicazione:Wed, 16 Oct 2019 04:24:08 +0200
Torna alla lista di newsfeed

A.S.D. Melos Via M. Santucci, 126 Perugia, Umbria, Italia
Tel: 340-5535478 - 320-0110871
Email: asdmelos@libero.it; info@asdmelos.it
C.F.: 94124080543 REGISTRO NAZIONALE DELLE ASSOCIAZIONI E SOCIETÀ SPORTIVE DILETTANTISTICHE N.134720 affiliata a Organizzazione per l'Educazione allo Sport (OPES) numero/codice 883