CONI

News

  • Goggia cala il poker nella seconda discesa di Crans Montana. Curtoni sul podio. Italsci donne 100° vittoria

    Goggia esulta

    Sofia Goggia non si ferma e trascina la valanga azzurra. Nella seconda discesa di Crans Montana l’olimpionica ha messo il quarto sigillo alla sua incredibile presenza in questa stagione di Coppa del Mondo. Con un tempo eccezionale (1’27”75) l’azzurra ha portato a quota 100 le vittorie dell’italsci femminile in questa competizione ottenendo la sua 11° vittoria e il 32° podio. Ma insieme a lei è salita sul podio Elena Curtoni (+60) giunta terza alle spalle di Lara Gut (+27) mentre una eccellente Laura Pirovano si è fermata subito dietro al quarto posto (+82). Federica Brignone ha chiuso al 9° posto (+1"26).

  • Coppa del Mondo, la Goggia detta legge anche a Crans Montana: 3° successo stagionale in discesa per Sofia

    goggiaGoggia da impazzire. Super Sofia conquista anche Crans Montana, vincendo la terza discesa libera sulle quattro stagionali di Coppa del Mondo e mettendo il fiocco sull'ennesima gara magistrale. L'olimpionica ha fermato il cronometro a 1'10"10, precedendo la ceca Ester Ledecka di 20 centesimi e l'americana Breezy Johnson di 57 centesimi.

     

    Si tratta della decima vittoria in carriera e del 31° podio per la fuoriclasse azzurra, che aveva già trionfato sulle nevi svizzere il 23 febbraio del 2019. Nella top ten di giornata altre due italiane, in virtù del nono posto di Federica Brignone (+1"09) e della decima piazza di Nadia Delago (+1"15). Dodicesima invece Elena Curtoni (+1"17), quindicesima Laura Pirovano (+1"22) e 35esima Marta Bassino (+2"50). 

     

    La Goggia non ha nascosto la propria gioia al traguardo. "Non mi aspettavo di vincere oggi viste le condizioni. Ero contenta di essere arrivata in fondo con la luce verde, ma non pensavo sarebbe bastato, perché durante la mia discesa ho trovato talmente tanto vento che ho pensato fosse impraticabile. È andata così. Sono contenta". 

  • Coppa del Mondo a Kitzbuehel, primo podio stagionale per Paris: 3° nella discesa sulla Streif

    ParisL'Italsci si ritaglia un posto da protagonista sulla Streif. Dominik Paris ha chiuso al terzo posto la discesa libera di Kitzbuehel, dominata da Beat Beuz con il tempo di 1'53"77, davanti all'austriaco Matthias Mayer (+0"16). L'azzurro, al primo podio stagionale in Coppa del Mondo e a un anno dall'infortunio al crociato del ginocchio destro, ha chiuso a 56 centesimi dal vincitore. Marsaglia ha fatto registrare il 20° tempo (+2"63), con Christof Innerhofer 22° (+3"04).

     

    Da segnalare le brutte cadute di Urs Kryenbuehl e Ryan Cochran-Siegle: lo svizzero ha perso l'equilibrio nel salto finale, mentre l'americano ha impattato contro le reti di protezione. Entrambi sono stati soccorsi, le loro condizioni sono da valutare. A causa delle forti raffiche di vento la gara era stata successivamente sospesa per più di mezz'ora rischiando l'annullamento. 

  • Il CIO replica al Times: "categoricamente falso", i Giochi si faranno

    Tokyo1yearIl CIO smentisce le voci diffuse dal britannico Times secondo cui i Giochi di Tokyo, posticipati al 2021 per l’emergenza COVID 19, verranno cancellati. Lo rende noto il Comitato Olimpico Internazionale attraverso il seguente comunicato:


    Circola la notizia che il governo del Giappone abbia deciso che le Olimpiadi di Tokyo dovranno essere cancellate a causa della pandemia da coronavirus. Questo è categoricamente falso. In una riunione del Comitato esecutivo del CIO nel luglio dello scorso anno, è stato concordato che la cerimonia di apertura dei Giochi di Tokyo 2020 si sarebbe tenuta il 23 luglio di quest'anno, e il programma e le sedi dei Giochi sono stati riprogrammati di conseguenza. Tutte le parti coinvolte stanno lavorando insieme per preparare dei Giochi di successo.


    Implementeremo tutte le contromisure contro il COVID-19 e continueremo a lavorare a stretto contatto con il CIO, il Comitato Organizzatore di Tokyo 2020 e il Governo Metropolitano di Tokyo nei nostri preparativi per lo svolgimento, questa estate, di Giochi sicuri e protetti.


    Insieme ai partner e amici giapponesi, il CIO è totalmente concentrato e impegnato a realizzare, quest'anno, un'edizione di successo dei Giochi olimpici e paralimpici.

  • Convocati 10 azzurri per la tappa di Coppa del Mondo a Heerenveen

    PistaLungaLa Nazionale italiana di pattinaggio sul ghiaccio di pista lunga, archiviati gli Europei, si prepara al prossimo appuntamento agonistico nella bolla di Heerenveen. Gli azzurri, guidati dal d.s. Maurizio Marchetto e dall’allenatore sprint Matteo Anesi, torneranno già da venerdì sul ghiaccio della Thialf per la prima delle due tappe di Coppa del Mondo previste in stagione: una dietro l’altra, sempre sul ghiaccio olandese.

     

    Per il fine settimana il gruppo tricolore si allarga e ai sette atleti già convocati per gli Europei – Francesca Lollobrigida (Aeronautica Militare), Linda Rossi (Torollski Center), Francesco Betti (Fiamme Oro), David Bosa (Fiamme Oro), Andrea Giovannini (Fiamme Gialle), Michele Malfatti (Fiamme Gialle) e Mirko Giacomo Nenzi (Fiamme Gialle) – si aggiungono anche Davide Ghiotto (Fiamme Gialle), Jeffrey Rosanelli (S.C. Pergine) e Alessio Trentini (V.G. Pergine).

     

    Dopo l’ottima prova di Bosa e le top ten centrate da Lollobrigida e Giovannini agli Europei, c’è grande interesse per vedere la squadra azzurra impegnata in questo weekend di Coppa del Mondo dove tornano in programma anche Team Pursuit e Mass Start, quest’ultima in particolare una specialità che ha regalato tante soddisfazioni negli ultimi anni alla Nazionale italiana.

     

    Al maschile Bosa gareggerà sui 1000 e, insieme a Nenzi, anche sui 500. Nei 1500 spazio a Betti, Giovannini e Trentini mentre Ghiotto, Giovannini e Malfatti saranno i tre alfieri azzurri sui 5000, con la possibilità di vedere anche Betti sulla distanza. Al via della Mass Start degli uomini Giovannini e Malfatti mentre nel Team Pursuit in lizza Giovannini, Malfatti, Betti e Trentini. Al femminile Lollobrigida e Rossi scenderanno sul ghiaccio nel 1500, nei 3000 e nella Mass Start con la romana dell’Aeronautica Militare iscritta anche ai 1000 ma senza la certezza di prendervi parte. Rosanelli entrerà in gioco nella seconda tappa, quella della prossima settimana.

    I ragazzi hanno disputato un buon Europeo considerando che è stato il debutto assoluto stagionale contro avversari che invece hanno avevano già gareggiato nei mesi precedenti – spiega il d.s. azzurro Maurizio Marchetto -. In questo weekend di Coppa del Mondo proveremo a fare anche meglio perché i ragazzi potranno concentrarsi sulle loro distanze preferite. Puntiamo tanto sulle Mass Start”.

     

    Questo il programma di gare:

    Venerdì 22 gennaio
    Ore 14.50: Team Pursuit uomini
    Ore 15.32: Team Pursuit donne
    Ore 16.16: Mass Start semifinale uomini 1
    Ore 16.31: Mass Start semifinale uomini 2
    Ore 16.56: Mass Start semifinale donne 1
    Ore 17.13: Mass Start semifinale donne 2

    Sabato 23 gennaio
    Ore 9.30: 500 m donne Division B
    Ore 10.06: 500 m uomini Division B
    Ore 10.48: 1500 m donne Division B
    Ore 11.41: 1500 m uomini Division B
    Ore 14.15: 1500 m donne Division A
    Ore 15.01: 1500 m uomini Division A
    Ore 15.50: 500 m donne Division A
    Ore 16.20: 500 m uomini Division A
    Ore 17.02: Finale Mass Start donne
    Ore 17.21: Finale Mass Start uomini

    Domenica 24 gennaio
    Ore 9.32: 3000 m donne Division B
    Ore 10.09: 5000 m uomini Division B
    Ore 12.45: 500 m donne Division A
    Ore 13.13: 500 m uomini Division A
    Ore 13.52: 3000 m donne Division A
    Ore 14.52: 5000 m uomini Division A
    Ore 16.22: 1000 m donne Division A
    Ore 17.02: 1000 m uomini Division A
    Ore 18.37: 500 m donne Division B
    Ore 19.13: 500 m uomini Division B
    Ore 19.59: 1000 m donne Division B
    Ore 20.41: 1000 m uomini Division B

  • Concorso Letterario e Racconto Sportivo, ecco i nuovi bandi. Presentazione delle opere entro il 20 aprile

    FORO5 crIl Comitato Olimpico Nazionale Italiano prosegue nel solco della tradizione, ufficializzando i bandi del LV Concorso Letterario e del L Racconto Sportivo. Il Concorso più antico, che ha contribuito negli anni alla produzione letteraria di contenuto sportivo e dato nuovo impulso agli studi specializzati in materia di sport, offre la possibilità agli autori italiani di partecipare, entro il 20 aprile 2021, con le opere editate nel 2020 nelle tre sezioni: 1) Narrativa - libri di poesie, romanzi o raccolte di racconti di pura creazione con argomento sportivo; 2) Saggistica - monografie, studi storico-letterari, biografie e simili, sempre di argomento sportivo; 3) Tecnica - studi specializzati in materia di sport.

     

    Il Racconto sportivo si propone di promuovere e divulgare un genere narrativo sempre più diffuso. Chi ha pubblicato un testo nel 2020 e chi ha invece realizzato un'opera inedita, potrà inoltrare il proprio racconto seguendo le indicazioni del bando, entro il 20 aprile. Confermata la presenza del premio "Under 18", riconosciuto all'autore del miglior racconto sportivo scritto da un giovane nato dopo il 1° gennaio 2003.

     

    Anche il concorso giornalistico CONI-USSI mantiene immutate le sezioni di riferimento.

     

    Il bando del LV Concorso Letterario

     

    Il bando del L Racconto Sportivo

  • Comunicato di Giunta Nazionale

    FORO1Si è tenuta questa mattina al Foro Italico la 1109ª riunione della Giunta Nazionale CONI che ha aperto i lavori approvando il verbale delle precedenti riunioni del 17 novembre e del 2 dicembre. Il Presidente ha esordito illustrando la situazione con le istituzioni a seguito delle numerose lettere scritte dal Presidente del CIO, Thomas Bach, al Premier Conte e al Ministro Spadafora per risolvere la questione dell’autonomia del CONI a tutt’oggi non ancora garantita. È stato fatto un aggiornamento sulle Olimpiadi di Tokyo 2020 e sulle Olimpiadi di Pechino 2022, oltre che sull’organizzazione dei Giochi di Milano Cortina 2026. È stata approvata la composizione della nuova Corte Nazionale d’Appello Antidoping che sarà composta da: Luca Amato, Maurizio Bellacosa, Luigi Fumagalli, Filomena Santagada, Gianfranco Pignatone e Dario Pitocco. Sono stati poi indetti il 55. Concorso Letterario del Coni, il 50. Concorso per il Racconto Sportivo e il bando per i Premi Coni Ussi 2021. Sono stati approvati ai fini sportivi gli Statuti dell’Unione Italiana Tiro a Segno, delle Federazione Italiana Giochi e Sport Tradizionali, delle Polisportive Giovanili Salesiane, dell’Ente Nazionale Democratico di Azione Sociale e dell’Associazione Nazionale Stelle, Palme e Collari d’Oro del CONI e del CIP. La Giunta ha poi dato attuazione al nuovo DPCM del 14 gennaio scorso con una delibera in base alla quale gli allenamenti in funzione delle competizioni autorizzate sono consentiti solo ed esclusivamente ad atlete e atleti in possesso della tessera agonistica (inclusa quindi la preventiva visita medica obbligatoria di idoneità) delle Federazioni, delle Discipline e degli Enti di Promozione Sportiva. Dopo aver esaminato una lunga serie di altri temi di carattere organizzativo e amministrativo, e aver assunto le relative delibere, la Giunta ha concluso i propri lavori alle ore 12.10.

  • Al via il Preolimpico di Trieste, il Setterosa esordirà con la Francia. In palio 2 pass per Tokyo

    setterosa2021Sarà Ungheria-Israele martedì 19 gennaio, alle 14.00, ad aprire il torneo preolimpico di pallanuoto femminile, al centro federale di Trieste, che assegnerà gli ultimi due pass per i Giochi di Tokyo. L'Italia, come previsto per tutta la fase a gironi, scenderà in acqua alle 18.00 contro la Francia che ha affrontato e battuto 13-8 lo scorso 25 febbraio, a Montreuil, in World League, nell'ultimo impegno internazionale prima del lockdown causato dal Covid-19.


    Al Polo Natatorio "Bruno Bianchi" si affronteranno otto nazioni, dopo le rinunce di Uzbekistan e Nuova Zelanda, divise in due gironi da quattro. Italia, Olanda, Francia e Slovacchia compongono il gruppo A; mentre Ungheria, Grecia, Israele e Kazakistan il B.


    La formula del torneo prevede una prima fase all'italiana con partite di sola andata fino al 21 gennaio; il 22 i quarti di finale, il giorno successivo le decisive semifinali e il 24 si chiude con le finali.


    Già qualificate alle Olimpiadi di Tokyo gli Stati Uniti (oro alla World League), vincitori delle ultime due edizioni e sempre sul podio nelle precedenti rassegne (pallanuoto femminile introdotta nel 2000), la Spagna (argento ai mondiali vinti dagli Stati Uniti), la Russia (argento agli europei vinti dalla Spagna) detentrice della medaglia di bronzo, il Canada (argento ai Giochi Panamericani vinti dagli USA), l'Australia (Oceania), Cina (Asia), il Sud Africa (Africa) e il Giappone (Paese ospitante).

     

    Il commissario tecnico Paolo Zizza lancia il Setterosa (foto Andrea Staccioli / DBM). "Abbiamo lavorato molto in questi tre giorni a Trieste, svolgendo delle partite tra di noi e cercando soprattutto di finalizzare quanto preparato e studiato ad Ostia. Il gruppo è molto unito, convinto e ha una grande voglia di far bene. Affrontiamo in apertura la Francia che sappiamo essere una squadra in crescita con l'obiettivo di farsi trovare pronta per le Olimpiadi del 2024 a Parigi. Si tratta subito di un impegno probante, cui seguirà mercoledì quello contro l'Olanda che sarà decisivo per chiudere in testa il girone e avere un miglior incrocio ai quarti di finale. Voglio, infine, fare i complimenti alla Federazione per l'organizzazione del torneo, fin qui assolutamente perfetta nonostante le tante restrizioni per il Covid: peccato solo che in tribuna non ci sarà il pubblico a sostenerci".

     

    Calendario del torneo
    Martedì 19 gennaio
    14:00 (B) Ungheria-Israele
    16:00 (B) Grecia-Kazakistan
    18:00 (A) Francia-Italia in diretta su Rai Sport + HD
    20:00 (A) Olanda-Slovacchia
    Mercoledì 20 gennaio
    14:00 (B) Ungheria-Kazakistan
    16:00 (B) Grecia-Israele
    18:00 (A) Olanda-Italia in diretta su Rai Sport + HD
    20:00 (A) Francia-Slovacchia
    Giovedì 21 gennaio
    14:00 (B) Ungheria-Grecia in diretta su Rai Sport + HD
    16:00 (A) Francia-Olanda
    18:00 (A) Italia-Slovacchia in diretta su Rai Sport + HD
    20:00 (B) Israele-Kazakistan
    Quarti di finale - venerdì 22 gennaio*
    * L'Italia giocherà alle 18:00 in diretta su Rai Sport + HD
    (13) 14:00 2A-3B
    (14) 16:00 3A-2B
    (15) 18:00 1A-4B
    (16) 20:00 4A-1B
    Semifinali - sabato 23 gennaio**
    ** L'Italia giocherebbe alle 20:00 la semifinale per il primo posto in diretta su Rai Sport + HD. L'altra semifinale sarà trasmessa in diretta streaming su raisport.rai.it
    (17) 14:00 LG13-LG16
    (18) 16:00 LG14-LG15
    (19) 18:00 WG13-WG16
    (20) 20:00 WG14-WG15
    Finali - domenica 24 gennaio
    (21) 14:00 LG17-LG18
    (22) 16:00 WG17-WG18
    (23) 18:00 LG19-LG20 in diretta streaming su raisport.rai.it se giocasse l'Italia
    (24) 20:30 WG19-WG20 in diretta su Rai Sport + HD
    Il Setterosa per Trieste. Roberta Bianconi (Fiamme Oro / CSS Verona), Sofia Giustini, Chiara Tabani, Giuditta Galardi, Silvia Avegno, Fabiana Sparano e Isabella Chiappini (Lifebrain SIS Roma), Giulia Gorlero, Arianna Garibotti, Rosaria Aiello (Fiamme Oro / Ekipe Orizzonte), Valeria Palmieri, Giulia Viacava, Claudia Marletta e Laura Barzon (Ekipe Orizzonte) e Elisa Queirolo (Fiamme Oro / Plebiscito Padova). Nello staff, con il commissario tecnico Paolo Zizza, gli assistenti Marco Manzetti e Mauro De Paolis, il medico Gianluca Camilleri, la fisioterapista Simona Tozzetti e il preparatore atletico Simone Cotini.

  • La Coppa del Mondo fa tappa ad Anterselva, da giovedì 10 azzurri in gara

    Squadra Biathlon 2020Il biathlon internazionale fa tappa ad Anterselva. Spno dieci equamente divisi tra uomini e donne i convocati azzurri per l'importante appuntamento di Coppa del mondo sulla pista italiana, ultma tappa prima dei Mondiali di Pokljuka dell'8-21 febbraio. Il direttore tecnico Fabrizio Curtaz ha chiamato Michela Carrara, Nicole Gontier, Lisa Vittozzi, Dorothea Wierer, Federica Sanfilippo in campo femminile e Thomas Bormolini, Didier Bionaz, Dominik Widisch, Lukas Hofer e Tommaso Giacomel in campo maschile. Il programma nella località che ha ospitato la scorsa stagione la rassegna iridata prevede giovedì 21 gennaio la disputa dell'individuale femminile (ore 14.15), seguita venerdì 22 gennaio dall'individuale maschile (ore 13.15), mentre sabato 23 gennaio ci saranno a mass start femminile e la staffetta maschile alle ore 13.10 e 15.05, chiusura domenica 24 gennaio con la staffetta femminile e la mass start maschile alle ore 12.45 e 15.05 (foto FISI).

  • Marta Bassino concede il bis: vince anche il secondo gigante di Kranjska Gora

    bassino azione courchevelMarta Bassino non si ferma più. La venticinquenne cuneese di Borgo San Dalmazzo, tesserata per il Centro Sportivo Esercito, regala un'altra prova di grande maturità nel secondo gigante femminile di Kranjska Gora e centra una fantastica doppietta nel giro di 24 ore, che mancava nella specialità dal gennaio 1997, quando Deborah Compagnoni concesse il back to back sulla pista di Zwiesel, in Germania.



    Dopo la spettacolare esibizione di sabato, Bassino ha dato un'altra lezione di classe con modalità differenti. Se nella prima occasione ha dominato prima e seconda manche, stavolta ha dato vita ad una prima manche (più lunga di circa 6" rispetto al giorno precedente) molto attenta, conclusa al secondo posto dietro a Mikaela Shiffrin. Poi si è scatenata al pomeriggio, dove ha inflitto alla concorrenza una nuova batosta, con Shiffrin retrocessa addirittura al sesto posto e Michelle Gisin e Meta Hrovat ad accompagnarla sul podio con il secondo e terzo posto, staccate di 66 e 73 centesimi, mentre Petra Vlhova non è andata oltre il decimo posto. Marta festeggia così il quinto trionfo della carriera (il quarto della stagione su cinque gare nella specialità), la terza posizione nella generale e consolida la propria leadership fra le porte larghe.



    Rassicurante in chiave italiana anche la settima posizione di Sofia Goggia, decisamente meglio rispetto alla precedente occasione, mentre Federica Brignone è scivolata in una curva a sinistra quando stava coraggiosamente tentando di recupero nella seconda parte dalla dodicesima posizione del mattino e sembrava in grado di farlo.

     


    In classifica generale Vlhova rimane al comando con 775 punti davanti allla Gisin con 715, Bassino è terza con 623 punti davanti a Shiffrin con 565. Goggia è settima con 454 e Brignone ottava con 429. La graduatoria di gigante vede Bassino allungare a quota 400 unti, staccate Gisin con 272 e Brignone con 250 punti. Prossimo appuntamento a Crans Montana con un supergigante e due discese fra venerdì 22 e domenica 24 gennaio.

| Data di pubblicazione:Sat, 23 Jan 2021 11:54:54 +0100
Torna alla lista di newsfeed

A.S.D. Melos Via M. Santucci, 126 Perugia, Umbria, Italia
Tel: 340-5535478 - 320-0110871
Email: asdmelos@libero.it; info@asdmelos.it
C.F.: 94124080543 REGISTRO NAZIONALE DELLE ASSOCIAZIONI E SOCIETÀ SPORTIVE DILETTANTISTICHE N.134720 affiliata a Organizzazione per l'Educazione allo Sport (OPES) numero/codice 883