CONI

News

  • Comunicato del Consiglio Nazionale

    Malago1 cr cr cr cr cr crIl 264° Consiglio Nazionale si è riunito oggi, giovedì 15 novembre 2018, presso il Foro Italico con inizio alle ore 12.30, per discutere il seguente ordine del giorno:

     

    1) Approvazione verbale riunione del 26 ottobre 2018: approvato all'unanimità.

     

    2) Comunicazioni del Presidente: Malagò ha informato il Consiglio relativamente al disegno di legge che prevede, tra l'altro, la riforma del CONI.

     

    Sulla relazione del Presidente sono intervenuti: Giorgio Scarso (Scherma), Eugenio Giani (Rappresentante Delegati Provinciali), Vincenzo Manco (Rappresentante Enti di Promozione Sportiva), Michele Maffei (Rappresentante Associazioni Benemerite), Andrea Mancino (Rappresentante Discipline Sportive Associate), Silvia Salis (Rappresentante Atleti), Felice Buglione (FIDASC), Claudio Barbaro (Rappresentante Enti di Promozione), Franco Carraro (membro CIO), Mario Pescante (membro CIO), Vincenzo Iaconanni (Motonautica), Luciano Rossi (Tiro a Volo), Claudio Matteoli (Pesca Sportiva e Attività Subacquee), Luciano Buonfiglio (Canoa e Kayak), Oranzio Arancio (Rappresentante Tecnici), Kelum Asanka Perera (Rappresentante Atleti).

     

     

    Il Consiglio Nazionale, preso atto della relazione del Presidente, l'ha approvata (con il voto contrario di Claudio Barbaro), dandogli mandato di continuare il dialogo con il Governo con l’obiettivo di preservare l’autonomia dello sport italiano, richiedendo di valutare nuovamente il testo della norma e, in caso, di differirne l’adozione per poter tenere conto di quanto emergerà all’esito del tavolo bilaterale di approfondimento della materia, aperto anche a una analisi globale e condivisa dell’ordinamento sportivo italiano.

  • Protocollo d'intesa con Fondazione Sorella Natura per lo sviluppo di una cultura solidale e ambientale

    20181113 113828Il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, e il Presidente della Fondazione "Sorella Natura", Roberto Leoni, hanno sottoscritto oggi - al Foro Italico - un protocollo d’intesa per la realizzazione di programmi di intervento finalizzati alla promozione di una cultura solidale e ambientale.

     

    Alla firma dell’accordo erano presenti, tra gli altri, il Responsabile dell’Ufficio Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Michele Sciscioli, i testimonial Carlo Molfetta, Mara Santangelo e Davide Bonora, il Presidente dell’EUBC e Vice Presidente dell’AIBA, Franco Falcinelli, il Presidente del Comitato Regionale dell’Umbria, Domenico Ignozza, il Presidente del Comitato Scientifico FSN e direttore del corso, Franco Cotana, e gli olimpionici Nino Benvenuti e Michele Maffei.

     

    Il protocollo si prefigge la diffusione di progetti per la formazione del cittadino relativamente al tema dell’educazione ambientale, cercando il coinvolgimento di dirigenti, staff tecnici, allenatori e genitori, con particolare riferimento al corso base telematico per GAV Custodi del Creato, promosso dalla Fondazione.

     

    Contestualmente l'intesa garantirà sostegno a tutte le iniziative veicolate all’interno delle organizzazione sportive per favorire una sempre più efficace lettura della cultura sportiva a favore della tutela della natura.

     

    Il Presidente Malagò ha sottolineato il grande significato di questa firma. “Si tratta di un grande impegno da onorare, è un protocollo che certifica - una volta di più - l’impegno sociale del CONI e l’attenzione posta nei confronti di argomenti così importanti. Voglio ringraziare, per la loro proficua opera a favore di questa iniziativa, Franco Falcinelli e Domenico Ignozza, oltre a tutte le istituzioni coinvolte. Felice anche per il sostegno degli atleti, di Nino Benvenuti e di Michele Maffei, testimonianza della sensibilità del nostro mondo, che va molto oltre il perimetro agonistico. Il tema dell’ambiente e dell’ecologia ci sta a cuore da sempre. Chi ha visibilità può fare qualcosa di più per migliorare la situazione, sotto ogni profilo”.

     

    Roberto Leoni ha sinteticamente ringraziato il mondo dello sport per la firma del protocollo: “Grazie al CONI, a Falcinelli e a Ignozza per quanto fatto. Ho sempre pensato che lo sport abbia nel DNA la tutela dell'ambiente. Oggi arriviamo a questo importante incontro come inizio di un itinerario educativo tramite l’attività sportiva. L'ambiente si tutela con la concretezza”.

     

    Nel corso della conferenza è stato letto anche un messaggio di saluto e di incoraggiamento da parte del Ministro del MIUR, Marco Bussetti, che ha sottolineato la bontà di una sempre più marcata alleanza educativa tra scuola e sport. Carlo Molfetta, oro olimpico nel taekwondo, e Mara Santangelo, ex tennista vincitrice della Fed Cup, hanno ricevuto - dalla Fondazione Sorella Natura – il diploma ad honorem come “Custodi del Creato” a sostegno della promozione del corso base che dà la possibilità anche agli atleti di ottenere tale qualifica, per abbinare l’attività agonistica a quella di volontario ambientale, ottenendo anche il riconoscimento di pubblici ufficiali e operando in convenzione con gli Enti locali.

  • Nove azzurre in gara ai mondiali di New Delhi

    testaNuova Delhi ospita per la seconda volta, dopo dodici anni, i Campionati Mondiali Elite femminili di pugilato. Alle gare, in programma dal 15 al 24 novembre nella Jadhav Indoor Hall, sono iscritte 333 boxer in rappresentanza di 73 Paesi. Le azzurre parteciperanno in nove categorie di peso.



    L’Italia del pugilato femminile vanta 10 medaglie vinte nelle 9 edizioni svoltesi finora: 2001 (Oro Galassi 51 Kg - Bronzo Cerpi 63.5); 2002 (Oro Galassi 51 Kg - Argento Davide 54 Kg); 2005 (Oro Galassi 50 Kg); 2012 (Argento Gordini 54 Kg); 2014 (Argento Davide 54 Kg; Bronzo Gordini 51 Kg - Bronzo Mesiano 57 Kg); 2016 (Oro Mesiano 57 Kg).



    Queste le azzurre in gara:


    48 Kg Roberta BONATTI

    51 Kg Roberta MOSTARDA

    54 Kg Giulia Arianna DE LAURENTI

    57 Kg Alessia MESIANO

    60 Kg Irma TESTA


    64 Kg Francesca AMATO

    69 Kg Angela CARINI

    75 Kg Assunta CANFORA

    +81 Kg Flavia SEVERIN

    STAFF

    Sergio ROSA Team Leader

    Emanuele RENZINI Head Coach

    Maurizio STECCA Coach

    Michele CALDARELLA Coach

    Marcello GIULIETTI Physio - Cutman

  • Mondiali: Busà d'argento nella categoria olimpica dei -75 kg. Oro Crescenzo, bronzi Bottaro e Busato

    busaluigi2018Lugi Busà torna sul podio ai Campionati del Mondo di karate in corso a Madrid. L’azzurro del kumite, alla ricerca del terzo oro iridato dopo quelli vinti nel 2006 e nel 2012, si deve accontentare però del secondo gradino, essendo stato sconfitto 1-0 in finale dall’iraniano Bahman Ashgari Ghoncheh.

     

    Il “Gorilla di Avola” continua comunque a scrivere pagine importanti nella storia di una disciplina che è entrata nel programma olimpico di Tokyo 2020 e, forte della sua settima finale mondiale (in bacheca ha 2 ori, 3 argenti, 1 bronzo), si candida ad essere uno dei protagonisti nella categoria di peso -75 kg ai prossimi Giochi giapponesi.

     

    Importanti in chiave olimpica sono anche le medaglie di bronzo vinte da Viviana Bottaro e da Mattia Busato nel kata individuale. L'azzurra ha prevalso per 5-0 onella 'finalina' disputata contro la francese Alexandra Feracci, l'azzurro, invece, ha superato il tedesco Ilja Smorguner per 4 a 1.

    Nella finale per l'oro dei -60 kg Angelo Crescenzo ha superato 5-3 il Giapponese Naoto Sago al termine di un incontro molto equilibrato che l'azzurro ha risolto a pochi secondi dal termine con un ippon.

  • Coppa del Mondo: Cassarà secondo a Bonn è il 58° podio del fiorettista

    Andrea Cassarà BONNPassano le stagioni ma Andrea Cassarà continua ad essere protagonista ai vertici del fioretto maschile mondiale. Il 34enne fiorettista azzurro ha conquistato oggi a Bonn il secondo posto nella prima prova stagionale del circuito di Coppa del Mondo di fioretto maschile.

     

    Il bresciano ha sfiorato il terzo successo al "Leone" di Bonn, una delle più prestigiose tappe di Coppa del Mondo, collezionando il 58* podio in carriera. A fermare la sua avanzata trionfale è stato il britannico Richard Kruse che in finale si è imposto col punteggio di 15-11.

     

    L'azzurro aveva festeggiato l'approdo sul podio grazie al netto successo ai quarti di finale contro il bronzo individuale a Rio2016, il russo Timur Safin, superato col punteggio di 15-6, proseguendo poi avendo la meglio in semifinale sullo statunitense Nick Itkin per 15-10.

     

    Andrea Cassarà era giunto ai quarti grazie alle vittorie dapprima contro il giapponese Yoshiki Abe per 15-7, quindi contro il brasiliano Guilherme Toldo per 15-5 ed ancora, agli ottavi, contro lo statunitense Gerek Meinhardt.

    Si ferma invece ai piedi del podio Daniele Garozzo. A fermare la sua avanzata è stato il sorprendente portacolori degli Stati Uniti, Nick Itkin, col punteggio di 15-9.

     

    Il percorso di gara del campione olimpico lo aveva visto esordire superando prima il britannico Marcus Mepstead per 15-9, poi avendo ragione contro il francese Vincent Simon per 15-7 e, a seguire, vincendo il derby italiano, per 15-10, contro l'under20 Tommaso Marini.

     

    Stop nel turno dei 16, oltre che per Tommaso Marini, anche per il campione del Mondo 2018, Alessio Foconi, fermato dal portacolori degli Stati Uniti, Nick Itkin col punteggio di 15-14.

    Il secondo turno del tabellone principale aveva visto invece l'eliminazione di Guillaume Bianchi, sconfitto 15-10 dal honkonghese Cheung Ka Long, e di Edoardo Luperi, superato 15-13 dallo spagnolo Carlos Llavador.

    Esordio di giornata con sconfitta per Valerio Aspromonte, eliminato 15-11 dallo statunitense Gerek Meinhardt, per Damiano Rosatelli, sconfitto 15-10 dal russo Safin, per Lorenzo Nista, superato 15-13 dall'altro russo Akhmetov, e per Giorgio Avola, "condannato" dalla stoccata del 15-14 del compagno di Nazionale, Tommaso Marini. Erano usciti di scena invece nella fase preliminare svoltasi venerdi sia Francesco Trani che Francesco Ingargiola.

     

    Domani, nella gara a squadre, sale in pedana l'Italia campione del Mondo in carica, col quartetto formato da Daniele Garozzo, Alessio Foconi, Andrea Cassarà e Giorgio Avola.

  • Il Friuli Venezia Giulia ospiterà gli EYOF invernali del 2023

    eyof2023assegnazione2dIl Friuli Venezia Giulia ospiterà gli EYOF invernali del 2023. L’assegnazione è avvenuta questa mattina nel corso della 47° Assemblea Generale dei Comitati Olimpici Europei in corso a Marbella, in Spagna.


    malagoeyof20232A presentare il progetto italiano dell’edizione invernale dell'European Youth Olympic Festival 2023 è stato il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, insieme al Presidente del Comitato Regionale e membro del Consiglio Nazionale, Giorgio Brandolin.

     

    La delegazione italiana era completata dal Segretario Generale del CONI, Carlo Mornati, dall’Assessore al lavoro, formazione, istruzione, ricerca, università e famiglia del Friuli Venezia Giulia, Alessia Rosolen e dai project manager del progetto Maurizio Dunnhofer e Giulia Kandutsch.

  • Coppa del Mondo, Delian Stateff terzo a Miyazaki

    STATEFF AMBURGO Tiziano Ballabio FITRIDelian Stateff torna sul podio in Coppa del Mondo di triathlon. A Miyazaki (Giappone), nell'ultima tappa di World Cup della stagione 2018 che ha evidenziato la solidità del Team Italia, il romano (foto FITRI) vincitore della tappa di Cagliari chiude al terzo posto la prova giapponese su distanza olimpica alle spalle dello spagnolo Vicente Hernandez, che conquista il gradino più alto del podio, e dell'americano Eli Hemming. Quarto posto per Alessandro Fabian , che è è stato sopravanzato da Stateff proprio nel finale, nono posto per Gianluca Pozzatti (707); 18° Davide Uccellari, 36° Gregory Barnaby (707).

    “Sono molto soddisfatto dalla giornata di oggi, la chiusura di una stagione lunghissima di alti e bassi... e sono riuscito a finire con un alto! – racconta a caldo Delian Stateff – A Miyazaki è stata una gara dura per diversi aspetti, a partire dal nuoto selettivo: nel secondo dei due giri previsti, infatti, sono rimasto leggermente attardato, ma in bicicletta sono riuscito a riagganciarmi al gruppo col quale sono rientrato sul drappello dei migliori di cui facevano parte Fabian e Pozzatti. Ho gestito bene da quel momento in avanti, ho corso in maniera intelligente senza farmi prendere dalla voglia di strafare e nel finale ho dato fondo alle energie riuscendo a centrare il terzo posto, strappando il podio proprio ad Alessandro. Sono contento sia per il risultato personale sia per quello del team – aggiunge Stateff – è bello vedere tre italiani nei primi 10, il gruppo ha funzionato, abbiamo lavorato bene insieme in quest'ultimo periodo”.

  • Coppa del Mondo, dominio Italia ad Abu Dhabi: la Bridi vince la 10 km davanti alla Bruni, 2° Paltrinieri

    bridi1Acqua azzurra ad Abu Dhabi, sede dell'ultima tappa del circuito Fina Marathon sulla 10 chilometri di nuoto di fondo. In campo maschile l'attesa per Gregorio Patrinieri non viene delusa: l'olimpionico azzurro dei 1500 stile libero scala ancora una posizione e, alla sua quinta prova in acque libere, si piazza al secondo posto dopo il terzo dello scorso 16 settembre a Chun'an in Cina. Super Greg chiude in 1h53'01"4, battuto allo sprint dal vincitore tedesco Florian Wellbrock (1h53’00"90), già campione europeo dei 1500 stile libero a Glasgow proprio davanti a Romanchuk e al nostro Paltrinieri. Terzo Kristof Rasovszky, dall'Ungheria, in 1'h53'01"7. 

     

    Un ulteriore importante step per il campione di Carpi - seguito negli Emirati dal tecnico federale Stefano Morini - che continua ad implementare informazioni, strategie e tattiche in vista del progetto Tokyo 2020 in una gara combattuta che ha visto al via 74 uomini e 46 donne; l'azzurro, dopo la prima tappa negli Emirati a Doha e la settima in Cina lo scorso settembre, l'oro alle Universiadi di Taipei e il quarto posto in Coppa Len a Eilat dello scorso anno, continua a macinare chilometri; sarà atteso ai campionati mondiali in vasca corta a Hangzhou il prossimo dicembre. Vince la classifica generale l'olandese olimpionico Ferry Weertman, che chiude in controllo al settimo posto (1h53'09"20). Lo sfidante, l'inglese Jack Burnell, finisce dodicesimo proprio davanti a Simone Ruffini, terzo della generale e campione lo scorso anno, che tocca tredicesimo in 1h53'36"50. 

     


    Dominio in campo femminile con la vittoria di Arianna Bridi, campionessa europea della 25 km a Loch Lomond nonché bronzo iridato nelle 10 e 25 km, che in 2h00'21"8 precede l'altra azzurra, vicecampionessa olimpica, Rachele Bruni (2h00'25"7); Ana Marcela Cunha, già vincitrice della Coppa del Mondo, campionessa mondiale nella 25 km a Budapest 2017 e bronzo nelle 5 e 10 km, tocca al terzo posto in 2h00'26"2. Per la ventitreene trentina - allenata dal tecnico federale Fabrizio Antonelli insieme alla Bruni - che ha compiuto gli anni lo scorso sei novembre, un bel regalo di compleanno dopo il primo posto di quest'anno alle Seyschelles: "La mia tattica era di stare il più possibile nel gruppo; poi spingere più veloce nell'ultimo chilometro. Ha funzionato abbastanza bene e sono persino riuscita ad arrivare da sola al traguardo. Queste gare in acque libere sono molto serrate, quindi aver preso qualche metro di vantaggio mi ha dato quella spinta in più nel finale di gara - dichiara la vincitrice della Coppa del Mondo dello scorso anno. Non sono dispiaciuta della classifica generale perché non ho potuto competere abbastanza per accumulare punti. Ho disputato solo cinque gare, ma ne ho vinte due e per questo sono soddisfatta". Con la medaglia d'argento negli Emirati Arabi, invece la Bruni ottiene anche la seconda posizione nella classifica generale con 84 punti davanti alla campionessa olimpica di Rio 2016 l'olandese Sharon van Rouwendaal, terza, che ha chiuso solo sesta la gara in 2h00'27'"40.

  • Lo sport scende in campo per l'ambiente. Martedì la firma dell'intesa tra CONI e Fondazione Sorella Natura

    conifondazionesorellanaturaDUn “Impegno dello sport per lo sviluppo sostenibile e difesa della natura”. Il CONI scende in campo per l’ambiente e coinvolge il mondo sportivo alla sua tutela, in collaborazione con la Fondazione Sorella Natura.


    Il protocollo d’intesa sarà firmato martedì 13 novembre (ore 11) dal Presidente del CONI, Giovanni Malagò e dal Presidente di FSN, Roberto Leoni. Nel corso della cerimonia, che si terrà nel Salone d’Onore di Palazzo H, sono previsti il saluto del Responsabile Ufficio Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Michele Sciscioli e un messaggio del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti.


    Grazie a questo accordo gli sportivi italiani verranno portati a conoscenza della possibilità di coniugare l’impegno sportivo con la salvaguardia dell’ambiente, frequentando il Corso Base che sarà presentato dal Presidente del Comitato Scientifico della Fondazione Sorella Natura, Franco Cotana e diventando loro stessi testimonial dell'iniziativa.  

    I primi a ricevere il diploma G.A.V. Custode del Creato saranno il campione olimpico di taekwondo, Carlo Molfetta e la campionessa di tennis, Mara Santangelo. 

  • Bach ricevuto dal Presidente della Repubblica Mattarella insieme ai vertici dello sport italiano

    Bach14aIl Presidente del CIO, Thomas Bach, è stato ricevuto questa mattina al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. All'incontro erano presenti il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, il Segretario Generale, Carlo Mornati, il Direttore Generale del Comitato Olimpico Internazionale, Christophe De Kepper, il Vice Presidente Juan Antonio Samaranch jr., i membri italiani CIO, Franco Carraro, Mario Pescante e Ivo Ferriani. Nel corso dell'udienza privata, durante la quale si sono affrontati diversi argomenti legati all'attualità sportiva, iI Capo dello Stato ha ricevuto in omaggio da Bach una medaglia dei recenti Giochi di PyeongChang 2018. Al termine dell'incontro il Presidente Bach ha incontrato i media nel Salone d'Onore del CONI prima di volare - insieme a Malagò e ai rispettivi staff - in Spagna, per partecipare all'Assemblea dei Comitati Olimpici Europei, in programma a Marbella dal 9 al 10 novembre. (Foto Quirinale)
     
     
| Data di pubblicazione:Thu, 15 Nov 2018 21:50:23 +0100
Torna alla lista di newsfeed

A.S.D. Melos Via M. Santucci, 126 Perugia, Umbria, Italia
Tel: 340-5535478 - 320-0110871
Email: asdmelos@libero.it; info@asdmelos.it
C.F.: 94124080543 REGISTRO NAZIONALE DELLE ASSOCIAZIONI E SOCIETÀ SPORTIVE DILETTANTISTICHE N.134720 affiliata a Organizzazione per l'Educazione allo Sport (OPES) numero/codice 883